19 novembre 2007

 

PUM (PIM PAM)

Che i partiti siano nel caos (leggi: merda) non è notizia d’oggi. Il PD (Partito Democratico) ha impiegato una quindicina d’anni a nascere e dunque non poteva che venire alla luce già vecchio. Dall’altra parte, nella cosiddetta CDL (Casa Delle Libertà) l’ecografia è piatta. I vecchi(etti) politici comunque non mollano. Con un po’ di viagra son riusciti ad arrivare (finalmente?) in fondo. Poteva star indietro il Grande escluso? Il persistente e insistente Ex Primo Ministro? Il sedicente Capo dell’Opposizione? Figuriamoci! Da grande stratega s’è inventato una nuova casetta per quei moderati italiani che mai sanno dove andare ad abitare. Son tutta “gente” molto “perbene” e che, forte delle Tv del Capo, orientata da decine di giornali, guidata da centinaia di professionisti della comunicazione (che saprebbero vendere l’anime al diavolo, anche a rate) e sostenuta da giornalisti perennemente a libro paga, sbraita dalla mattina alla sera contro questo e quello, senza mai impegnarsi nel reperimento delle idee. È in questo bel clima che il Capo dell’Opposizione s’inventa il nuovo partito, il PUM (Partito Unico dei Moderati), appunto (a quando il PIM e il PAM?). E tutto dall’alto. Almeno gli altri, quelli del PD, s’erano indugiati a farlo nascere da quelle parti naturali, giuste, basse. Le uniche ancora utili e sensibili ai richiami della politica.
Gerardo Monizza

Etichette:


Comments:
Caro Gerardo, scrivevo a un Bruno Saladino - come Mazzini ^povero, contristato, schernito sognatore^ - che lamentava la non bella nascita del PD, che il giorno dell'elezione di Veltroni a cap del PD Cristina Fernandez Kirchner ha vinto le elezioni presidenziali argentine. La sua avversaria era la candidata della Coalicion Civica (CC), Elisa Carrio. Cristina Fernandez Kirchner è del 1953, Elisa Carrio è del 1956, e sono entrambe di sesso femminile. Credo che ogni commento, con riferimento alla situazione italiana, sia superfluo. Un saluto.
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?